sabato 25 agosto 2007

Bozza di regolamento...




Dato che ormai siamo costituiti ufficialmente è necessario darci un regolamento...
Dovremo spendere un po' di tempo in una delle prossime riunioni a discuterlo insieme.
Una bozza, grazie all'assessore Clorinda c'è e partiremo con il visionare, dibattere e modificare questa ...

5 commenti:

erbasalvia ha detto...

SPINO D’ADDA - La Consulta Giovani del comune di Spino d’Adda non si è ancora data un ordinamento formale, ma è già al lavoro dallo scorso aprile, e il prossimo martedì si farà conoscere da tutta la cittadinanza grazie al primo appuntamento legato alla rassegna cinematografica Movie Music, in cui saranno proposti, per 4 martedì in Cascina Carlotta, gratuitamente, quattro titoli che hanno a che vedere con la musica: Radio America, Walk the Line, Canone Inverso e Almost Famous.
Quello della rassegna è, hanno spiegato i ragazzi della Consulta (che raccoglie giovani di Spino tra i 17 ed i 25 anni, con uno zoccolo duro di 15 giovani, per lo più ragazze, ma che è aperto alla partecipazione di tutti gli spinesi under 25 che sono interessati a dare il proprio contributo) “farsi conoscere ed offrire qualcosa di diverso ai ragazzi del paese, dove, è evidente, per noi non c’è nulla”.
Di proposte sul tavolo ce ne sono parecchie: creare uno spazio di aggregazione dedicato ai giovani, uno spazio artistico dove potersi esprimere, una sala prove, ripristinare l'Informagiovani, organizzare incontri di orientamento universitario per i ragazzi delle scuole superiori, creare una rete con le consulte e le associazioni giovanili limitrofe (si pensa in particolare ad Ildebranda, rinomatissima associazione rivoltana, che conta una sessantina di iscritti e organizza numerose iniziative ed un festival musicale), creare un database per lo scambio di libri usati, dare vita ad un festival, o a serate in piazza, raccogliere testimonianze sulla storia di Spino d'Adda.
“Dopo il cineforum, che speriamo possa avvicinarci ad altri ragazzi interessati ad entrare nella Consulta, dovremmo dare vita a una seconda iniziativa entro fine anno”, spiega Renato Coretti, 25 anni, studente di fisica.
Con lui fanno parte del gruppo molti giovani, da Stefania Guercilena (18 anni) a Silvia Galbiati (17 anni, figlia del vicesindaco Enzo Galbiati), a Sara Paris (22 anni), Laura Bergamaschi (25 anni), Alessandro Franchini (25 anni), Giuliano Fiori e diversi altri, che tengono a chiarire come la Consulta sia apartitica e possano farne parte tutti i ragazzi, a prescindere dalla loro ideologia politica.
“Tant’è - spiega Coretti - che avevamo invitato a farne parte anche il consigliere leghista Matteo Morandi,m che è il più giovane consigliere comunale di Spino”. Il quale, però, ha declinato l’offerta per motivi di lavoro.
L’assessore alle politiche sociali Clorinda Rossi (Ds) è entusiasta: “E’ bello avere giovani che vogliono mettere a disposizione il loro tempo per migliorare la vita del paese. Sia chiaro, noi amministriamo per tutti. Allo stesso modo, la Consulta rappresenta tutti ed è al servizio di ciascuno”.
La scelta di organizzare un cineforum, ha spiegato Dario Fraschini (25 anni) è stata motivata dalla volontà “di organizzare un’iniziativa velocemente. Credevamo, tra l’altro, senza troppe spese”.
Poi i ragazzi si sono accorti che un cineforum costa (quattro serate vengono più di 3.000 euro). Per cui si sono messi a reperire fondi. Una parte li ha messi a disposizione l’amministrazione comunale, un’altra parte (poco più della metà) da quattro privati, ovvero l’Avis (che offre il primo film, Radio America, di Robert Altman), il Maglificio Ripa (Walk the Line di James Mangold), il Centrolegno Rossini (Canone Inverso di Ricky Tognazzi) e l’Edilcasa (Almost Famous di Cameron Crowe).
“In origine i film non dovevano essere esattamente questi: volevamo un film per genere musicale, mentre quelli scelti propongono per lo più il rock”, spiega Chiara Pasquini (25 anni).
“Ci rivolgiamo a un pubblico giovane, ma non solo. Speriamo che, grazie anche all’ingresso gratuito, siano in molti a venire in Cascina Carlotta a conoscerci”.
La Consulta dispone di una mail: consulta.giovani.spino@gmail.com.
Silvia Tozzi

erbasalvia ha detto...

(domani su cronaca)

Fabbrica - Romolo ha detto...

Grazie 1000 per il link. Entro breve faremo anche noi altrettanto.
A presto!!!
anzi... ci vediamo alla festa in Carlotta!!!

NyloDirik ha detto...

scusate ragazzi,se scrivo così sul blog di un argomento non inerente.
cercavo di contattare Chiara Pasquini in qualche modo...qualcuno può aiutarmi.
Gli potete lasciare la mia email :thoneclasseunofdf@libero.it
Didetele che sono Danilo, credo si ricorderà di me.

Grazie e scusate ancora

NyloDirik ha detto...

scusate ragazzi,se scrivo così sul blog di un argomento non inerente.
cercavo di contattare Chiara Pasquini in qualche modo...qualcuno può aiutarmi.
Gli potete lasciare la mia email :thoneclasseunofdf@libero.it
Didetele che sono Danilo, credo si ricorderà di me.

Grazie e scusate ancora